Dentisti Brescia

Studio dentistico Dott. Filippo Minutoli

Sbiancamento dentale professionale

Lo sbiancamento dentale è una procedura odontoiatrica cosmetica grazie alla quale è possibile eliminare antiestetiche discromie superficiali causate principalmente dal fumo, dall’assunzione di bevande e cibi pigmentanti e dall’uso di alcuni colluttori.

L’effetto sbiancante si ottiene grazie all’impiego di gel contenenti perossido d’idrogeno o di carbamide che rilasciano molecole di ossigeno le quali favoriscono l’eliminazione delle macchie superficiali.

Dal momento che il perossido di carbamide è composto per circa un terzo da perossido d’idrogeno, il rapporto tra le due sostanze in termini di concentrazione dell’agente sbiancante è di 1:3.

Secondo la nuova Direttiva EU 2011/84/UE i prodotti cosmetici sbiancanti possono contenere una percentuale di perossido d’idrogeno tra lo 0,1 e il 6% che corrisponde ad una concentrazione massima di perossido di carbamide del 16%.

Esistono due tipi di sbiancamento dentale: quello domiciliare e quello ambulatoriale.

Sbiancamento dentale domiciliare

Lo sbiancamento dentale domiciliare prevede la rilevazione del colore iniziale dei denti e la presa dell’impronta delle arcate dentarie al fine di fabbricare delle mascherine trasparenti personalizzate che vengono consegnate al paziente corredate di un kit di gel sbiancante.

Il gel viene applicato in piccole quantità all’interno delle mascherine che vengono tenute in bocca per alcune ore al giorno o durante la notte per un ciclo di 7-10-15 giorni a seconda dell’effetto sbiancante che si vuole raggiungere.

In questo caso la concentrazione dell’agente sbiancante è più blanda dato il prolungarsi del trattamento per diversi giorni.

Vantaggi:

Svantaggi:

Sbiancamento dentale ambulatoriale

Lo sbiancamento dentale ambulatoriale viene eseguito in una o più sedute utilizzando un gel sbiancante con una concentrazione di perossido d’idrogeno più alta (circa il 40%) che viene applicato più volte sui denti in associazione o meno all’uso di lampade o laser specifici che ne potenziano l’effetto.

Vantaggi:

 Svantaggi:

Non tutti i pazienti possono eseguire un trattamento cosmetico sbiancante. La presenza di restauri protesici come corone in ceramica e otturazioni non permette di ottenere un risultato estetico ottimale dato che i materiali di cui sono costituiti non si sbiancano.

I denti devitalizzati allo stesso modo non rispondono adeguatamente allo sbiancamento esterno in quanto la discromia non è superficiale bensì interna.

Recenti studi clinici riguardo gli sbiancamenti interni di denti devitalizzati hanno dimostrato che questa procedura, oltre a non fornire risultati stabili nel tempo, può causare dei riassorbimenti radicolari interni e danneggiare dunque l’integrità strutturale del dente.

Infine durante il trattamento sbiancante e per qualche giorno dopo, è importante non assumere cibi e bevande troppo caldi e freddi, bibite gasate o contenenti coloranti, sostanze acide, liquirizia, thé e caffè ed evitare di fumare.

 

Home - Menu